C’è un settore che conosce meglio di ogni altro quanto sia fallito un approccio proivizionista e punitivo dell’uso di droghe illegali, la Polizia. Le forze dell’ordine osservano quotidianamente l’impatto dannoso delle leggi proibizioniste sugli individui e sulle comunità, e di conseguenza il fallimento continuo dei tentativi di aiutare coloro che soffrono. Ma la voce della polizia è raramente ascoltata nei dibattiti sulla politica in materia di droga, nonostante la loro esperienza diretta ed esperta.

Nel corso di un evento collaterale in occasione della 62esima Commission on Narcotic Drugs è stato presentato da CLEPH a LEAP una dichiarazione di sostegno alla riforma delle politiche sulle droghe da parte di rappresentanti della polizia in tutto il mondo, sia in servizione che in pensione.

Hanno partecipato alla presentazione Ron Hogg, poliziotto in pensione e politico laburista nominato Commissario per la Polizie e il Crimine a Durham, Peter Muyshondt, Ufficiale di Polizia e rappresentante Anyone’s Child, Neil Woods, LEAP UK, e Suzanne Sharkey, LEAP UK e co-fondatrice di Recovering Justice.

Scarica i documenti