La mafia legata alla coltivazione del papavero da oppio e’ riuscita a far ‘silurare’, da parte del Presidente Hamid Karzai, il governatore della provincia di Helmand, una delle zone piu’ colpite dalla piaga che ostacola la stabilizzazione dell’Afghanistan, oltre che dall’escalation di violenza di matrice talebana.
In un servizio sulla regione in cui dallo scorso luglio sono dislocati i militari britannici, il Sunday Times in edicola oggi ricorda come l’ex governatore fosse considerato dalle Isaf come una persona ‘pulita’ ed estranea ai diversi traffici e agli insorti.

‘Penso che in Afghanistan e in particolare nella provincia di Helmand il traffico di oppio abbia un ruolo importante in tutto, la sicurezza, l’amministrazione, la corruzione e le attivita’ dei terroristi’, ha dichiarato l’ex governatore Mohammed Daud, in una intervista telefonica. ‘La mafia e i trafficanti di droga sono contro lo sradicamento, l’applicazione della legge, la pace e la stabilita’. Sono contro di me. Questa e’ la battaglia reale nella nostra zona. Vediamo chi la vincera”.
La rimozione dall’incarico di Daud non e’ stata ancora annunciata formalmente, ma ieri notte la decisione gli e’ stata di fatto comunicata in un incontro a Kabul con il Presidente Hamid Karzai.

‘Il presidente mi ha detto che stava attuando alcuni cambiamenti, e che alcuni governatori sarebbero stati licenziati entro alcuni giorni. Questa e’ una sua prerogativa, nessun altro puo’ decidere’, ha affermato Daud.
Karzai gli ha detto di fare ritorno a Helmand, dove sarebbe stato fatto l’annuncio formale. Ma lui e’ rimasto a Kabul. ‘E’ normale attuare cambiamenti. Magari e’ una promozione’, ha detto nell’intervista al Sunday Times, in cui ha anticipato di aver rifiutato l’offerta di diventare governatore della provincia occidentale di Farah.
La notizia dell’allontanamento e’ stata molto male accolta dai militari britannici dislocati a Helmand, militari che lo scorso anno hanno esercitato una azione di lobbiyng sulla presidenza perche’ fosse nominato a Helmand in anticipo sul dislocamento del contingente nella provincia meridionale.
A Helmand viene coltivato il 20 per cento dell’intera produzione mondiale di papavero da oppio. Il Predecessore di Daud come governatore, Sher Muhammad Akhundzada era stato accusato, del tutto informalmente, senza che alcun procedimento sia mai stato aperto contro di lui, di avere legami con i trafficanti.
Karzai continua a incontrare Akhundzada, che nel frattempo e’ diventato senatore, e il cui fratello, Amir Muhammad Akhndzada era stato nominato vice di Daud. ‘Il Presidente sta mettendo in crisi il nostro governatore. Quello che sta facendo non ci aiuta’, ha dichiarato “off the records” un alto ufficiale britannico a Kabul.