Numero 2 – Maggio 2018
Supplemento mensile alla newsletter di Fuoriluogo.it – Droghe e Diritti
A cura di Forum Droghe e ITARDD – Rete Italiana per la Riduzione del Danno
Ogni secondo lunedì del mese nella vostra mail

LEA e RdD: è on line il programma!

LEA: la Riduzione del Danno è un diritto
Dialoghi e proposte attorno ai Livelli Essenziali di Assistenza e al sistema di interventi della RdD

Torino, 14 giugno 2018, 10.00-17.00

Nuova sede: Sala A.M. DOGLIOTTI – Centro Congressi “Molinette Incontra”

Corso Bramante 88 Torino

Nel 2017 la Riduzione del Danno (RdD) è entrata nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA). Un passaggio importante, voluto e perseguito dagli operatori, dalle organizzazioni della società civile e del Terzo settore e da quelle Regioni che da tempo hanno implementato sistemi di intervento di limitazione dei rischi e riduzione dei danni droga-correlati. I LEA sanciscono un diritto, quello per ogni cittadino di accedere a servizi e prestazioni a tutela del proprio diritto alla salute. L’incontro del 14 giugno intende essere un momento in cui approfondire la conoscenza e avviare il confronto tra associazioni della società civile e Regioni sui percorsi che si  stanno conducendo attorno all’implementazione dei LEA della RdD e, più i generale, delle politiche di RdD. E’ promosso dalla rete delle associazioni per la RdD e dalla Regione Piemonte, con il sostegno del progetto europeo Civil Society Involvement in Drug Policy, CSI-DP. Per saperne di più: https://rdd.fuoriluogo.it/torino

RDD in Europa. Correlation, rilanciare e sviluppare la rete

Il network europeo Correlation, attivo dal 2004 per la RDD e l’inclusione  sociale, rilancia la centralità delle attività per la RDD e rinforza a questo scopo la rete europea. Per questo adotta anche un nuovo nome, Correlation – European Harm Reduction Network, rinnova il proprio sito e apre a nuove adesioni di organizzazioni della società civile dei  paesi europei. Tra i temi al centro delle prossime iniziative: una più solida alleanza e sostegno alla rete  European Network of People Who Use Drugs, campagne su DCR (Stanze del consumo), naloxone e prevenzione delle overdose,  HCV e nuovi stili di consumo. In preparazione due meeting: Hepatitis C Community Summit, che si terrà a Lisbona prima della 7° Conferenza di INHSU (International Symposium on Hepatitis Care in Substance Users), il 18 settembre, e la 4° European Harm Reduction Conference, evento della (rinata, dopo un paio di anni di silenzio)  rete europea della RDD, il 21 – 23 Novembre a Bucarest http://www.harmreductionconference.eu
http://www.correlation-net.org/
http://www.inhsu2018.com/

Progetto CSI-DP: a Bruxelles conferenza della società civile

Il progetto EU  Civil Society Involvement in Drug Policy (CSI-DP) –  coordinato da The Rainbow Group  (Correlation Network, NL) con paesi partner  Portogallo, Slovenia, Italia, Irlanda,  Bulgaria, Olanda – sta concludendo le proprie azioni nazionali finalizzate a sviluppare la partecipazione delle organizzazioni della società civile ai processi politici decisionali  in tema di droghe. In Italia le associazioni partner, Forum Droghe e LILA Milano, insieme a CNCA, ITARDD e CGIL, hanno rilanciato iniziative e rete attorno alla RDD, sostenendo e co-promuovendo tra l’altro l’evento del prossimo 14 giugno a Torino e,prima, l’incontro annuale ITARDD a Napoli.

In chiusura del progetto, le azioni avviate nei paesi partner e la ricerca- azione condotta nell’ambito del progetto sullo stato dell’arte del dialogo politica-società civile in tema di  droghe in Europa, saranno presentate e discusse a Bruxelles il 5 novembre prossimo, in una sessione congiunta con il Civil Society Forum on Drugs e con il Civil Society Forum on HIV/AIDS. Sono previsti anche incontri con la Commissione Europea e il Gruppo Orizzontale sulle droghe, che include rappresentanti dei governi degli Stati membri.
http://csidp.eu
https://rdd.fuoriluogo.it/

Homeless, droghe e alcool. Street Support Project

Street Support Project – promosso tra gli altri da Correlation Network e FEANTSA, la federazione degli organismi  europei che lavorano con i senza dimora – è un progetto che mira a fornire un approccio, strumenti e buone prassi  a chi interviene a favore degli homeless che usano droghe e alcool, nell’ottica del rispetto della singolarità di ognuno e  dei diritti umani, e dell’efficacia degli interventi sia per i destinatari che per la comunità locale. Il sito del progetto è una risorsa interessante:  vi si trovano esperienze, buone prassi, strumenti di intervento e i contenuti, metodologici e politici, dei meeting del progetto.
http://streetsupport.eu/

Stanze del consumo. Una rete esperta al servizio dell’innovazione

L’Italia  è uno degli ultimi paesi comunitari a non aver avviato (nemmeno) un protocollo di sperimentazione per l’implementazione di una Stanza del Consumo (Drug Consumption Room,DCR) nonostante il dibattito, nella rete della RDD italiana, non si sia mai chiuso. A sostegno dello sviluppo delle DCR – che sono operanti in Europa dal 1986 –  dal 2014 interviene la rete INDCR – International Network of Drug Consumption Rooms, che aggiorna i dati sulle DCR attive nel mondo (l’ultimo Report è del 2017), sui percorsi di sostegno e avvio di nuovi servizi (del 2017 è anche un report dedicato all’esperienza di Sydney) e mette a disposizione esperti per consulenze e  visite.
http://www.drugconsumptionroom-international.org

Energy Control sul Fentanyl

Energy Control offre e promuove il drug checking come misura di RDD dal 1999 in Spagna,  e dal 2014 a livello internazionale (Energy Control -International Drug Checking Service, EC-IDCS). Dall’aprile di quest’anno pubblica sul suo sito report periodici basati sui risultati della sua attività nel mondo, il primo report è dedicato al Fentanyl: Fentanyl and Fentanyl analogues: adulterated heroin samples from criptomarkets.
https://energycontrol-international.org

…ma il Fentanyl non è un destino. L’esperienza di San Francisco

Mentre negli USA crescono in maniera esponenziale i casi di morte da  overdose da oppiacei e da fentanyl, soprattutto, causando una vera emergenza, la città di San Francisco registra uno dei tassi più bassi in tutti gli States. La ragione sta nella lunga e consolidata storia del progetto DOPE, che ha promosso gli interventi di RDD dalla fine degli anni’ 90,  fino ad arrivare nel 2010 – grazie una forte azione di advocacy e una alleanza tra operatori, ricercatori e amministratori locali – a poter distribuire il naloxone senza prescrizione medica, formando al contempo 120 “naloxone teachers” che a loro volta hanno informato e formato all’uso del naloxone 10.500 persone.
http://www.sfweekly.com/topstories/a-radical-reversal/
http://harmreduction.org/issues/overdose-prevention/tools-best-practices/naloxone-program-case-studies/dope-project/

Mamme contro (la war on drugs…)

Moms Stop the Harm ha sede in Canada, Moms United to End the War on Drugs riunisce madri degli States e Red de Enlaces Nacionales è un gruppo di madri messicane. Si sono coalizzate nella rete Momsunited against the war on drugs, che conduce una battaglia l’approccio proibizionista, cui imputano i rischi e i danni inflitti ai loro figli in termini di criminalizzazione, violenza, overdose. La campagna lanciata di in maggio,  #listentomom, comunica attraverso storie personali le esperienze delle madri e dei figli e intende mostrare con l’evidenza concreta delle storie di vita perché è necessario lottare per una profonda riforma delle leggi e delle politiche sulle droghe. https://www.momsunited.net/

Anche secondo TED la Riduzione del Danno funziona

TED è un’organizzazione no-profit dedicata alla diffusione di idee, solitamente sotto forma di colloqui brevi (18 minuti o meno) che si susseguono in evneti a tema. L’ultimo evento TED-Med dedicato alla salute ha visto la partecipazione di Mark Tyndall, epidemiologo, professore alla British Columbia University in Canada e direttore del CDC (Centre of Desease Control) della British Columbia. In questo intervento, Tyndell esprime un giudizio preciso e basato sulle sue ricerche sulle politiche sulle droghe e mostra come le strategie di riduzione del danno, come le stanze del consumo, stiano lavorando per affrontare la crisi di overdose in Canada. La sua talk si può vedere a questo link (sottotitoli in inglese):
https://www.ted.com/talks/mark_tyndall_the_harm_reduction_model_of_drug_addiction_treatment

Web e droghe

Sarà dedicata al tema del ruolo giocato dal web nel consumo di sostanze l’11° edizione della Summer School Forum Droghe-CNCA, a Firenze, dal 7 al 9 settembre. Titolo, Il web tra peer support di nuova generazione e frontiere professionali innovative, l’obiettivo formativo dell’edizione 2018 è quello di aumentare la conoscenza e la comprensione dello scenario web e delle sue dinamiche sotto i diversi profili del social learning, del peer support, dell’intervento professionale e della conoscenza del mercato. L’ottica è quella dell’innovazione dei propri approcci e modelli operativi. Vai alla prima call sul sito di Fuoriluogo.