No alla riclassificazione della cannabis come sostanza piu’ dannosa: una riclassificazione pericolosa, che creerebbe piu’ danni che vantaggi. A opporsi al piano del Governo britannico e’ un gruppo di scienziati, che affrontano la questione, senza mezzi termini, in una lettera al quotidiano The Guardian.

L’intenzione del ministro dell’Interno Jacqui Smith e’ quella di spostare la marijuana dalla classe C alla B, dove verrebbe catalogata insieme ad anfetamine, come lo ‘speed’, e barbiturici. La proposta sta per essere votata alla Camera dei Lord, forse gia’ oggi. Da qui la presa di posizione degli scienziati, alcuni fra i piu’ noti del Regno Unito, che la definiscono “estremamente dannosa”.

Riclassificare la cannabis fra le sostanze stupefacenti piu’ pericolose, spiegano, rischia di invertire il trend di consumo della marijuana in calo dal 2004, vanificando i risultati positivi ottenuti in questi ultimi anni, e contribuirebbe a ridurre la percezione dei pericoli legati all’assunzione delle droghe gia’ in classe B. Gli scienziati, dalle pagine del Guardian, chiedono percio’ ai componenti della Camera di Lord di bloccare la nuova classificazione, votando una proroga al 2010.