Tempo di lettura: 2 minutiSusanna Ronconi

Grazie alla Presidenza tedesca, lo Horizontal Working Party on Drugs (HDG) del Consiglio d’Europa rinvia l’adozione della Agenda e del Piano di Azione sulle droghe 2021-2025 presentata nei mesi scorsi dalla Commissione europea [COM(2020)0606)] e di cui abbiamo scritto nella rubrica di Fuoriluogo su il Manifesto del 20 agosto.

Lo HDG risponde così positivamente anche alla società civile, che aveva richiesto esplicitamente una revisione del documento, valutato negativamente sotto diversi profili. In Italia Forum Droghe, membro del Civil Society Forum on Drugs (CSFD) e altre associazioni, hanno inviato una lettera al Presidente Conte perché anche il governo italiano, in sede di HDG, sostenesse la necessità di una profonda revisione del testo.

L’iniziativa dello HDG è contemplata dai protocolli comunitari, ma è inusuale; di solito, infatti, lo HDG si limita ad accogliere Strategia e Piano d’azione proposti dalla Commissione, accompagnandoli con proprie “conclusioni”. Questa volta, la Presidenza tedesca dello HDG ha avocato a sé l’iniziativa di un piano di lavoro per la riformulazione del documento, tenendo in conto il lavoro della Commissione e la valutazione della precedente Strategia, ma riservandosi una nuova stesura che, alla fine del percorso, diventerà la nuova Strategia (o Agenda) 2021-2025.

Al centro delle modifiche, da ciò che ad oggi è dato sapere, dovrebbe esserci una maggiore attenzione ai temi della salute, e un maggior bilanciamento a favore delle politiche socio sanitarie rispetto a quelle di riduzione dell’offerta. Un punto, questo, su cui si sono centrate molte delle critiche della società civile, che ha riscontrato nella bozza della nuova Agenda una netta prevalenza dell’approccio law&order. Ora, il CSFD apre un dialogo con lo HDG, inviando un documento in cui vengono elencati e esplicitati tutti i punti critici e le proposte, che sarà la base per un confronto tra i due organismi previsto per il 10 novembre prossimo. La nuova formulazione di Agenda e Piano d’Azione è prevista entro l’anno.

Scarica i documenti

  • pdf Appello Agenda Droghe UE
    Scarica l'appello al Governo della Società Civile italiana sulla nuova Agenda europea sulle droghe.
    Aggiunto in data: 21 Settembre 2020 12:05 Dimensione del file: 811 KB Download: 64