Grazie a Claudio Cippitelli, sociologo della cooperativa PARSEC, Marco Perduca per Agenda Podcast dell’Associazione Luca Coscioni passa in rassegna l’aggravamento delle condizioni di chi ha un rapporto problematico con le sostanze stupefacenti proibite nella zona di Roma. Se i servizi di assistenza sanitaria ai tossicodipendenti sono garantiti dai SERT, la parte socio-sanitaria è totalmente assente.
Dopo anni di sistematico smantellamento delle strutture nella capitale, l’impatto della distanza sociale in persone marginalizzate per via dei consumi anche perché senza fissa dimora o poiché incapaci di comprendere l’italiano appare particolarmente gravoso per cui fa uso di sostanze e chi continua ad assisterli.