Il comitato di esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità sulla dipendenza (ECDD) ha pubblicato nel gennaio 2019 i risultati della prima revisione critica della cannabis, raccomandando una serie di cambiamenti nell’attuale tabellazione delle sostanze legate alla cannabis nelle convenzioni ONU sulle droghe. Molto attese, le raccomandazioni contengono alcuni punti chiaramente positivi, come il riconoscimento della utilità della cannabis in medicina, con la rimozione dalla tabella IV della Convenzione unica del 1961 sulle droghe narcotiche e con la chiarificazione che il cannabidiolo (CBD) non è soggetto a controllo internazionale; e affrontando alcune incongruenze di catalogazione di vecchia data.

Ma le raccomandazioni di ECDD rivelano anche problematiche sottostanti i metodi di valutazione e le procedure di inserimento nelle tabelle insieme a una motivazione molto discutibile per mantenere la cannabis nella tabella I della convenzione del 1961. Inoltre, le raccomandazioni lasciano molte domande senza risposta riguardo ai livelli di controllo per diversi tipi di preparazione di cannabis medica. Le potenziali ripercussioni di questi aspetti più discutibili delle raccomandazioni ECDD scatenano preoccupazioni legittime che meritano un attento esame da parte dei governi e della società civile.

Queste preoccupazioni sono accentuate proprio perché le raccomandazioni derivano dalla prima revisione critica della cannabis nella storia dell’OMS. Consentire agli aspetti discutibili delle raccomandazioni di sfuggire al controllo scrupoloso non solo significa accettare oggi queste raccomandazioni, ma rischia anche di legittimare i metodi e le procedure di valutazione sottostanti che appaiono problematiche. I governi dovrebbero considerare seriamente le loro opzioni per mettere in discussione questi aspetti della revisione, poiché la loro accettazione ora potrebbe creare un precedente dannoso per il futuro.

The WHO’s First-Ever Criticai Review of Cannabis: A Mixture of Obvious Recommendations Deserving Support and Dubious Methods and Outcomes Requiring Scrutiny. Di John Walsh (direttore per la politica sulle droghe, WOLA), Martin Jelsma (direttore del programma Drugs & Democracy, TNI e Senior Research Associate, GDPO}, Tom Blickman (Senior Project Officer, TNI} e David Bewley-Taylor (direttore, GDPO). Scarica: WHO-Cannabis-WOLA_TNI_GDPO-March_2019

Scarica i documenti

  • pdf WHO-Cannabis-WOLA_TNI_GDPO-March_2019
    Scarica il briefing paper di WOLA, TNI e GDPO sulla raccomandazione dell'OMS sulla cannabis
    Aggiunto in data: 24 Marzo 2019 16:27 Dimensione del file: 4 MB Download: 23