“Il Forum dei sindaci e dei comuni d’Europa, America Latina e Caraibi, che vede la rappresentanza di 27 nazioni e piu’ di 50 citta’, relativamente alle politiche comunali in materia di droghe, conferma l’impegno gia’ assunto lo scorso aprile a Lugo, in Spagna, volto a promuovere, nell’azione di lotta alla droga, strumenti e servizi finalizzati al recupero pieno della persona: dalla promozione di stili di vita sani alla prevenzione, passando per il trattamento, la riabilitazione ed il reinserimento sociale e lavorativo delle persone con problemi di tossicodipendenze”. Lo ha dichiarato il presidente dell’Agenzia comunale per le Tossicodipendenze di Roma Capitale Massimo Canu, in merito al summit che si sta svolgendo a Coimbra, in Portogallo.
“In tal senso la formalizzazione dell’alleanza internazionale dei Paesi Eu-Lac, per la riduzione della domanda di droga, che con piacere rileviamo ricalchi le linee guida e le attivita’ gia’ avviate da Roma Capitale, rappresenta il primo passo verso una strategia globale di contrasto al fenomeno, in particolare tra le giovani generazioni”.
In quest’ottica  le linee guida dell’Agenzia comunale per le Tossicodipendenze propongono, come obiettivo generale, non solo l’assistenza nei confronti di chi attualmente fa uso di droghe, o ne ha fatto uso in passato e necessita ora di un reinserimento socio-lavorativo, ma anche l’attuazione di progetti e servizi centrati su interventi preventivi, rivolti, in primis, a giovani e giovanissimi.
“Un’impostazione che abbiamo declinato in interventi come ‘City Care – Sportello Sociale’, ‘Prevenzione giovani e peer education’ e ‘Reinserimento socio lavorativo’ che strutturano la nostra azione attraverso percorsi che tengono in considerazione gli aspetti relazionali, sociali e organici della persona, per consentire il riscatto della propria vita e il raggiungimento dell’obiettivo primario fondamentale, ovvero la liberta’ dalle droghe”.
“Cio’ e’ possibile impegnando i ragazzi in attivita’ e stili di vita sani, proponendo loro un messaggio chiaro e coerente che dia la possibilita’ di vivere e sperimentare le emozioni, anche quelle negative, liberi da ogni dipendenza” ha concluso Canu.
Il vertice, a cui Massimo Canu partecipa in rappresentanza del sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, e’ organizzato dalla Commissione Interamericana per il Controllo sull’abuso di droga (Cicad) e dal Segretariato per la Sicurezza Multidimensionale dell’Organizzazione degli Stati Americani (Oas), con il finanziamento della Commissione Europea e il supporto tecnico dell’Istituto portoghese per le droghe e le tossicodipendenze.