La High Court del Sud Africa ha emesso una sentenza, che trovate qui sotto, per la quale il sanzionamento del possesso e dell’uso di cannabis in privato è incostituzionale.

Con questa sentenza l’Alta Corte ha stabilito che la criminalizzazione dell’uso privato di cannabis da parte degli adulti è una violazione ingiustificabile del diritto dei cittadini alla privacy e alla dignità. L’uso pubblico della cannabis, così come tutte le attività commerciali legate all’acquisto o la vendita della pianta e dei suoi derivati, restano illegali.

Nel 2002, la corte costituzionale sudafricana decise che il Drugs Act non era incostituzionale. La decisione fu dovuta, in parte al fatto che i danni causati dalla cannabis erano sconosciuto e allo stesso tempo che una esenzione per fini religiosi era difficoltosa da applicare e controllare. Va detto che la decisione fu presa a corte spaccate, 5 voti a 4.

Il Sud Africa ha emesso la prima legge contro la cannabis nel 1908. Oggi, il 13 per cento di tutti gli arresti nel paese sono per violazioni legate alla marijuana.