La proposta formativa della Summer School 2018 raccoglie gli stimoli che vengono dal mondo di chi consuma e di chi interviene professionalmente sui consumi, cogliendo il rapido e pervasivo sviluppo della dimensione web nel mondo dei consumi di droghe, sotto molteplici profili: del mercato, dell’informazione, della conoscenza, della limitazione dei rischi. Così come raccoglie input via via emersi in alcune edizioni precedenti, quando l’ambiente virtuale si è proposto come frontiera attuale rispetto a contesti specifici, quale quello dei processi di autoregolazione del consumo (edizione del 2014), o quello delle NPS (edizione 20171). Inoltre, per citare solo contesti a noi più prossimi, sono stati sviluppati, implementati e monitorati modelli di intervento on line (come Cannabism2 e Cocaine3, e prima Sostanze.info4, o il progetto BAONPS5) mirati all’informazione, all’ automonitoraggio, al self management e alla consulenza professionale on line, che offrono interessanti spunti di riflessione e valutazione attorno alle modalità virtuali di intervento. Sono poi in corso percorsi di ricerca sui contenuti e le modalità comunicative di alcuni blog e forum di consumatori, come nell’ambito del progetto europeo NAHRPP- New Approaches in Harm Reduction Policies and Practices6, e sono decollati progetti specifici mirati all’utilizzo del web in funzione di prevenzione e limitazione de rischi, come il progetto Indici, mirato agli adolescenti7.

WWW

Il web tra peer support di nuova generazione e frontiere professionali innovative

Forum Droghe – CNCA- CTCA
Summer School 2018
Firenze, 7-8-9 settembre 2018
Centro Studi CISL, via della Piazzola 71

Le richieste di iscrizioni si ricevono solo on line tramite il modulo qui sotto – i posti sono limitati.

Web e sostanze

L’impatto e il ruolo delle nuove tecnologie nei processi di apprendimento sociale e di costruzione e circolazione della conoscenza è andato rapidamente crescendo in molteplici ambiti, e questo processo riguarda anche il campo delle droghe e dei consumi, tanto da fare del web un setting sociale fondamentale su cui appare urgente promuovere riflessione, conoscenza e competenze. Anche nel nostro ambito, le caratteristiche stesse del web e dei social media enfatizzano le opportunità di comunicazione orizzontale e scambio tra pari, e la costruzione di una conoscenza circolare. Questo ha dato vita a dinamiche e nuove frontiere del peer support di nuova generazione, e a inedite connessioni tra i saperi dell’esperienza e tra questi e le conoscenze scientifiche e i saperi esperti: uno scenario che cambia radicalmente caratteristiche e dinamiche del tradizionale peer support basato sulla “comunità di strada” conosciuto e valorizzato dalla RdD dagli anni ’90, e interroga le professioni attorno a modi nuovi di interrelazione con i consumatori. Tanto a livello europeo che nazionale si è assistito al rapido sviluppo di modelli di intervento, informazione e consulenza on line, con approccio sia di peer support che professionale.

Quest’ultimo si è articolato in una offerta diversificata (offerta di strumenti on line di self monitoring e self management, e consulenza professionale in chat), che ha sviluppato linguaggi, modalità comunicative e relazionali specifici e innovativi. Modelli da cui è già oggi possibile apprendere per innovare le proprie pratiche professionali.

Oltre al campo della conoscenza e dell’informazione sulle sostanze, agli interventi di limitazione dei rischi e a quelli finalizzati alla promozione di un uso sicuro, web e social media si sono da tempo rivelati una fonte ormai imprescindibile di conoscenza dei fenomeni del consumo: dal mercato on line, con il suo rapido sviluppo, all’aggiornamento sugli stili di consumo, alla lettura di quali siano la percezione dei rischi e le strategie di autoregolazione di chi consuma. Non a caso si moltiplicano gli studi e le ricerche basate sull’analisi di forum e blog dedicati e sui big data.

Per quanto attiene ai modelli di intervento e agli strumenti on line di tipo professionale, esiste una ormai vasta esperienza e una relativa letteratura che ne consentono l’assessment e la valutazione, e possono utilmente orientare gli operatori nell’adozione di modalità innovative di intervento.

I temi al centro della proposta formativa

L’obiettivo formativo dell’edizione 2018 della Summer School è quello di aumentare la conoscenza e la comprensione dello scenario web e delle sue dinamiche sotto i diversi profili del social learning, del peer support, dell’intervento professionale e della conoscenza del mercato. L’ottica è quella dell’innovazione dei propri approcci e modelli operativi.

I temi in particolare al centro del percorso sono:

Le dinamiche dell’apprendimento sociale e del peer support on line

Il web per sua stessa natura dà un impulso radicale alla comunicazione orizzontale, facilitando un sapere circolare e la messa in comune di informazioni, esperienze, strategie. Letto sotto il profilo dei processi di apprendimento sociale, si tratta di una straordinaria rivoluzione, cruciale nella prospettiva, à la Zinberg, dell’accrescimento e affinamento delle competenze di chi consuma sostanze, e delle correlate abilità di controllo e regolazione. Questa rivoluzione porta con sé un consumatore maggiormente informato ed esperto, sia grazie all’alta accessibilità delle informazioni, che a modalità allargate (globali, anche) di peer support. Questa nuova frontiera dell’apprendimento entra in gioco in molteplici modi, intrecciandosi alle pratiche e alle competenze professionali in modo molto più significativo, meno asimmetrico e anche più ineludibile di quanto accadeva per il peer support “di strada”. Le prospettive di lettura riguardano certo le sinergie consumatori-operatori in ottica di intervento, ma anche attengono al confronto tra competenze e conoscenze dei consumatori e degli operatori professionali.

Le modalità di intervento on line

Il web è luogo virtuale di relazione, di consulenza e sostegno all’autoregolazione, alla promozione di stili di consumo sicuri, per la limitazione dei rischi e dei danni. Saranno descritti, interrogati e messi a confronto diversi modelli: quelli basati sull’autogestione da parte del consumatore (self monitoring, self management) con risposta automatica, e quelli basati sull’interazione, sia tra pari (forum, blog, siti ad hoc) che con operatori professionali (e­counselling, chat, siti ad hoc).

Il mercato virtuale

Lo sviluppo del mercato on line di sostanze ha preso rapidamente piede, ridisegnando e ampliando l’accessibilità alle sostanze di ogni tipo, nonché cambiando le relazioni stesse tra acquirente e offerente. Attraverso l’illustrazione concreta dell’accesso e del funzionamento del mercato on line, si attiverà una riflessione condivisa su quanto e con quali conseguenze i cambiamenti da esso indotti influenzino il consumo, anche sotto il profilo del controllo / non controllo da parte del consumatore.

La conoscenza e la ricerca

Attraverso l’acquisizione della documentazione più recente ed avanzata, e alcune relazioni in presenza, si offrirà un aggiornamento sui risultati della ricerca nel merito, secondo diversi focus: stili e modelli di consumo per come emergono dall’analisi di big data e fonti web; livelli di conoscenza, competenza e informazione dei consumatori attraverso diverse fonti web; modelli, efficacia e valutazione degli interventi e dei modelli operativi on line.

Note

1 https://www.fuoriluogo.it/formazione/summer-school/nps-gli-stili-setting-consumo-le-politiche/documentazione/

2 https://cannabism.fuoriluogo.it

3 http://cocaine.fuoriluogo.it

4 http://www.sostanze.info

5 http://coopalice.net/baonps

6 https://www.fuoriluogo.it/ricerca/nahrpp-nuovi-approcci-riduzione-del-danno/

7 https://www.fuoriluogo.it/mappamondo/indici-quali-relazioni-tra-giovani-web-e-sostanze-un-progetto-pilota/

Come da tradizione, la Summer School intende valorizzare competenze e saperi dei partecipanti, offrire ai corsisti l’opportunità di rivedere i modelli operativi esistenti alla luce dei nuovi trend, ampliare lo sguardo sui fenomeni grazie al pluralismo dei contributi di relatori di diverse discipline e sguardi e a una prospettiva internazionale. Anche quest’anno la Summer School si avvarrà di contributi a livello europeo, individuati tra le realtà più avanzate che operano nella consulenza on line e nella ricerca sull’ambiente web correlato alle sostanze.

A breve il programma dettagliato su www.fuoriluogo.it e www.cnca.it

Per informazioni: segreteria@forumdroghe.itsegreteria@cnca.it

Le richieste di iscrizioni si ricevono solo on line tramite il modulo qui sotto – i posti sono limitati.

La Summer School inizierà alle 14 di venerdì 7 settembre per concludersi domenica 9 con il pranzo. La quota di partecipazione pari a € 100 (più Iva se dovuta) comprende il materiale di documentazione, i pranzi a buffet per sabato e domenica, ed un piccolo buffet di benvenuto il venerdì all’arrivo. Per l’iscrizione di richiede il versamento di un anticipo pari al 50% della quota (66 euro compresa iva).

Sono in fase di definizione l’accreditamento per i crediti formativi per le professioni sanitarie (ECM) e per assistenti sociali.

Il pernottamento è a carico dei partecipanti e può essere prenotato presso la stessa struttura che ospita i lavori: Centro studi CISL- Via della Piazzuola 71- 50133 Firenze, tel. 055 5032111 FAX +39 055 578057; http://www.centrostudi.cisl.it/

Iscrizioni