Il nuovo Governo intende riprendere la guerra alle droghe di alcuni anni fa, dove oltre 2.500 spacciatori furono uccisi. L’annuncio e’ stato fatto dal ministro degli Interni Chalern Yubamrung.

“La quantita’ degli stupefacenti deve diminuire in 90 giorni o saranno distrutti”, ha dichiarato il ministro, ex capo della polizia il cui figlio e’ stato prosciolto, per insufficienza di prove, dall’accusa di avere ucciso un poliziotto in un bar.
La lotta alle droghe e’ una delle sue tre priorita’. Sara’ presidiato il confine con il Myanmar, Paese da cui provengono la maggior parte delle droghe.
La guerra alle droghe fu lanciata nel 2003 dall’ex primo ministro Thaksin Shinawatra. Thaksin e’ stato accusato di “crimini contro l’umanita”, ed e’ ora in esilio a Hong kong.