“The Cannabis Effect on Crime: Time-Series Analysis of Crime in Colorado and Washington State” è un recentissimo studio pubblicato rivista Justice Quarterly che dimostra come la legalizzazione della cannabis non sia associata ad alcun aumento “statisticamente rilevante” della criminalità.

I ricercatori del Dipartimento di Giustizia e Criminologia della Washington State University hanno valutato le tendenze dei tassi di criminalità medi mensili in Colorado e Washington a seguito della legalizzazione. I risultati sono stati messi a confronto con i dati di altri Stati USA che non hanno avviato alcuna legalizzazione, come controllo. Nello studio si esaminano in modo specifico i trend nei casi di criminalità violenta, reati contro la proprietà, aggressione aggravata, furto d’auto, furto con scasso, rapina e furto.

Per i ricercatori la legalizzazione e le vendite di cannabis hanno avuto un effetto minimo o nullo sui principali crimini in Colorado o Washington. “Non abbiamo osservato effetti statisticamente significativi a lungo termine delle normative sulla cannabis ricreativa o l’avvio delle vendite al dettaglio su tassi di criminalità violenta o sulla proprietà in questi stati” riportano gli studiosi.

Coerentemente con i risultati degli studi precedenti (che potete trovare riassunti in questa raccolta sul sito di NORML), gli autori hanno concluso che i “risultati suggeriscono che le leggi sulla cannabis in modo più ampio e la legalizzazione della cannabis ricreativa in particolare, hanno avuto un effetto minimo sui principali crimini nel Colorado o nello Stato di Washington. Non abbiamo osservato praticamente alcun effetto a lungo termine statisticamente significativo della legalizzazione della cannabis ricreativa o delle vendite al dettaglio sui tassi di criminalità violenta o sulla proprietà, ad eccezione di un significativo calo dei tassi di furto con scasso a Washington.… I nostri risultati su Colorado e Washington suggeriscono che la legalizzazione non ha avuto effetti dannosi sulla sicurezza pubblica”.

Lo studio è una esplicita risposta anche a precedenti pubblicazioni, in particolare il notoTell your children: The truth about marijuana, mental illness, and violence.” di Berenson (2019) e un rapporto dell’associazione proibizionista Smart Approaches to Marijuana “Lessons learned from marijuana legalization in four U.S. States and D.C.” (2018)  che sostenevano che la legalizzazione della cannabis fosse associata ad un incremento della criminalità.