Numero 7 – Dicembre 2018
Supplemento mensile alla newsletter di Fuoriluogo.it – Droghe e Diritti
A cura di Forum Droghe e ITARDD – Rete Italiana per la Riduzione del Danno
Ogni terzo lunedì del mese nella vostra mail

Progetto Civil Society Involvement in Drug Policy (CSI-DP). Tutti i materiali

Si è concluso con una Conferenza a Bruxelles – che ha unito i due Forum europei della società civile (Droghe e HIV/AIDS-Epatiti- Tubercolosi) e la Commissione Europea – il progetto CSI-DP, tra i cui partner anche l’Italia, con Forum Droghe e Lila Milano (https://rdd.fuoriluogo.it/progetto/)

On line tutti i materiali utili alle azioni di advocacy nelle politiche sulle droghe e per lo sviluppo del ruolo delle associazioni:

La Road Map uscirà a gennaio in versione italiana a cura di Forum Droghe.

Riduzione del danno nel mondo. Lo stato dell’arte

Harm Reduction International pubblica il Rapporto biennale sulla Riduzione del danno,  Global State of Harm Reduction 2018. Grazie a una capillare rete di contributi locali e all’analisi di tutte le fonti  dati disponibili, il Rapporto traccia i trend, progressivi o involutivi, sia dei fenomeni di cui la RdD si occupa che delle politiche e dei sistemi di servizi. https://www.hri.global/global-state-harm-reduction-2018

Per capire  Vienna 2019

Nuovi materiali proposti da IDPC -International Drug Policy Consortium – per avvicinarsi ai temi e alle sfide della  Sessione ONU di Alto Livello in preparazione a Vienna per marzo 2019. L’ advocacy note On the road towards the 2019 Ministerial Segment (Version 2) evidenzia la posta in gioco nelle politiche mondiali e  gli obiettivi proposti dalle ONG, partendo da un Rapporto ombra sull’evoluzione e gli effetti delle politiche globali. Al centro, la necessità di una valutazione di impatto delle politiche e la cessazione dell’approccio punitivo. Ancora sul sito di IDPC una analisi comparativa tra i documenti finali delle assemblee ONU sulle droghe del 2009 e del 2016, Mutually reinforcing: A detailed comparison of the 2009 Political Declaration and Plan of Action, and the 2016 UNGASS Outcome Document.

L’impatto del Piano d’Azione europeo sulle droghe negli stati membri

Il Civil Society Forum on Drugs pubblica il rapporto di una ricerca condotta nel 2018 circa l’implementazione delle linee guida contenute nel Piano d’Azione europeo sulle droghe nei Paesi membri e candidati. Rispondono 169 organizzazioni di 32 paesi, ed è anche l’occasione per monitorare le realtà  nazionali sotto il profilo dell’accesso ai servizi e dell’efficacia delle politiche locali http://www.civilsocietyforumondrugs.eu/wg-1-working-group-on-the-eu-action-plan-on-drugs/

Politiche globali, salute  e diritti umani

Analisi e posizione dello European AIDS Treatment Group (EATG) sull’impatto delle politiche globali sulle droghe sulla salute  le malattie trasmissibili e i diritti delle persone affette: al centro il rapporto tra uso di droghe, politiche e rischi per la salute; la richiesta di politiche basate sull’evidenza e il rispetto dei diritti; le ricadute della criminalizzazione sulla salute di chi consuma. http://www.eatg.org

La settimana del test HCV e HIV

Da 23 al 30 Novembre la European HIV and Epathitis Testing Week è stata una occasione per intensificare gli sforzi di promozione dei test e sensibilizzare la società e la politica sul tema. Sul sito, storie e buone pratiche che possono suggerire nuove modalità di intervento, una ricerca on line e opportunità per fare rete  http://www.testingweek.eu

Consumatori che invecchiano. Politiche e pratiche per la qualità della vita

Il progetto BeTrAD – Better Treatment for Ageing Drug User analizza la condizione e i bisogni delle persone  over40 che usano sostanze, e individua buone pratiche nel campo del trattamento, della riduzione del danno e della qualità della salute e della vita sociale. Offre anche un manuale mirato a implementare servizi  innovativi, elaborato con la collaborazione di operatori, ricercatori e persone che usano sostanze. Tutto in http://www.betrad.eu

La RdD in carcere. Una mappatura europea

Curata dall’Università di Francoforte nell’ambito del progetto europeo HAReact e coordinata da Heino Stover, la ricerca analizza l’implementazione delle politiche e degli interventi di RdD nelle prigioni dell’Unione.  European Mapping of harm reduction interventions in prisons evidenzia una geografia assai disuguale tra gli stati membri sotto il profilo dell’offerta di servizi e trattamenti e al contempo denuncia la difficoltà ad accedere a dati e statistiche. https://www.hareact.eu

Italia

Gennaio 2019. Parte la  Carovana Naloxone

ITARDD lancia la campagna Mai senza Naloxone,  finalizzata a diffondere la distribuzione di Naloxone in tutte le regioni italiane. La prima tappa il 17  gennaio 2019 in Toscana, a Firenze. A breve on line!
https://www.fuoriluogo.it/rubriche/la-rubrica-di-fuoriluogo-sul-manifesto/organizziamo-una-carovana-per-il-naloxone/

Tramadol a Reggio Emilia. Osservazione per un  intervento di RdD

E’ possibile accedere ai materiali di una osservazione  sul campo circa l’uso di Tramadol da parte della comunità africana a Reggio Emilia, condotta nell’ambito del lavoro di outreach dell’Unità di Prossimità del centro Sociale Giovanni XXIII. Il lavoro di osservazione – condotto secondo l’approccio di RAR-Rapid Assessment Response ( http://www.emcdda.europa.eu/html.cfm/index6500EN.html )- è stato presentato durante l’incontro del 31 ottobre a Reggio (https://www.facebook.com/events/2223736131235005/). Chi è interessato ad avere i materiali e/o a scambiare esperienze e osservazioni sull’uso del Tramadol sul proprio territorio può mettersi in rete contattando gli operatori di UP ai seguenti indirizzi: facebook (Unità di Prossimità), strada@libera-mente.org, lucacensi82@gmail.com.

Appuntamenti

Conferenza Mondiale della RdD  2019

Si terrà a Porto (P) la 26th Harm Reduction International Conference (HR19), ospitata da ADPES, Agência Piaget para o Desenvolvimento (https://www.hri.global). Per essere sempre aggiornati, iscriversi qui: https://www.hri.global/subscribers/signup.

3° European conference on addictive behaviours and dependencies

A Lisbona, dal 23 al 25 ottobre 2019. Organizzata dal portoghese General Directorate for Intervention on Addictive Behaviours and Dependencies (SICAD), e da European Monitoring Centre for Drugs and Drug Addiction (EMCDDA),  Journal Addiction e  International Society of Addiction Journal Editors (ISAJE), la Conferenza ha come titolo ‘The future of addictions: new frontiers for policy, practice and science’, e intende essere una   occasione per esplorare le nuove frontiere della ricerca negli ambiti delle dipendenze da sostanze,legali e illegali, da gioco e internet. Si possono inviare gli abstract fino al 31 gennaio 2019. www.lisbonaddictions.eu