Il coordinatore nazionale delle politiche sulle droghe della Repubblica Ceca, Jindřich Vobořil, ha recentemente presentato una serie di proposte sorprendenti per la nuova strategia della droga ceca 2019-2027, compresa la legalizzazione e la regolamentazione delle droghe come parte di una più ampia strategia pragmatica per ridurre i danni correlati alle sostanze stupefacenti.

Le proposte di Vobořil per la nuova strategia, ancora da concordare con il governo, cercano di includere una regolamentazione responsabile del mercato delle droghe nell’ambito di un più ampio approccio di “riduzione del danno” che metta in primo piano la salute pubblica, la prevenzione e il trattamento. Le proposte includono sia l’eliminazione dei mercati legali, ma iper-commercializzati, come quelli dell’alcool e del tabacco, sia l’eliminazione dei mercati criminali della droga nati con il proibizionismo, attraverso l’esplorazione di una responsabile regolamentazione legale.

Vobořil sostiene la legalizzazione e la regolamentazione della cannabis e di altre droghe. “Il cieco proibizionismo ha dimostrato di produrre un effetto pallone. Ciò significa che dopo un’ondata di repressione di successo, il problema sale come un pallone e muta, creando gruppi criminali meglio organizzati, facendo comparire sul mercato solo droghe più pericolose, causando molti morti, danni molti più gravi e più denaro diretto verso organizzazioni criminali più organizzate. Pertanto, ora è necessario cercare un approccio molto più equilibrato, meno estremo e più basato sull’evidenza“. Per Vobořil “…la cannabis deve ricevere un’attenzione speciale e va preparata una legislazione in modo che il pendolo non oscilli verso una commercializzazione su vasta scala. Propongo di trovare una soluzione legislativa che eviti il ​​rischio associato ad alcuni prodotti extra forti, prevenga la disponibilità di cannabis a chi ha meno di 18 anni, regolamenti la pubblicità sulla cannabis e cerchi di prevenire i rischi associati al fumo quotidiano di molte dosi di cannabis “. La strategia nazionale propone anche di trovare regolamentazioni stringenti per altre sostanze oltra la cannabis, come MDMA, cocaina, alcune sostanze oppioidi.

Steve Rolles, Senior Policy Analyst di Transform (la Fondazione che ha curato il blueprint “Dopo la Guerra alla droga” tradotto in Italia da Forum Droghe e Fuoriluogo), ha dichiarato: “il fatto che responsabili nazionali delle droghe di grande esperienza stiano ora proponendo una legalizzazione e una regolamentazione responsabilie della cannabis e di altre droghe, mostra fino a che punto è arrivato il dibattito sulla riforma della droga. La legalizzazione e la regolamentazione fanno sempre più parte del dibattito politico internazionale ad alto livello.” Per Rolles “non è più un fatto solo teorico: la regolamentazione legale delle droghe viene implementata in tutto il mondo. Speriamo che il pragmatismo di Vobořil diventi una realtà per la Repubblica Ceca e che la loro leadership possa ispirare altri paesi“.

[Fonte Transform]