J.B. Pritzker[Articolo aggiornato il 25 giugno] L’Illinois è l’undicesimo fra gli Stati dell’Unione a legalizzare la cannabis ricreativa per adulti. Sarà anche il primo a legalizzare la vendita al pubblico per via legislativa (il Vermont al momento ha legalizzato solo il consumo) anzichè per via referendaria.

Con 66 voti a favore e 47 contrari, dopo più di tre ore di dibattito, la Camera dell’Illinois ha definitivamente approvato il disegno di legge – già passato al Senato – che legalizza il possesso per i maggiori di 21 anni fino ad un’oncia (28 grammi) di cannabis e 5 grammi di concentrati (come olio di cannabis). Inoltre apre la strada alle persone con precedenti condanne detentive per cannabis per ottenere la cancellazione delle pene.

“È giunto il momento di premere il pulsante di reset sulla guerra alla droga”, ha detto durante il dibattito Kelly Cassidy. “Ciò che abbiamo di fronte è la prima legge nella nazione ad approciarsi al tema con un occhio rivolto alla riparazione dei danni della guerra alla droga. Oggi abbiamo l’opportunità di stabilire il “gold standard” per un mercato regolamentato che punta su equità e riparazione”. Il disegno di legge ha subito numerose revisioni e, come sottolineato da Cassidy, non è stato strettamente progettato per raccogliere fondi attraverso la tassazione: “gli stati che hanno impostato la legalizzazione come se fosse un ATM magico… hanno fallito doppiamente – ha detto ai colleghi durante il dibattito – non hanno ridimensionato il loro mercato illecito e hanno ricavato meno entrate”.

Il sostegno è arrivato anche da esponenti Repubblicani come il deputato David Welter che ha dichiarato che il cambiamento è necessario: “Il proibizionismo non funziona: dobbiamo avere garanzie, tassare e regolare in modo da avere un mercato legale e sicuro nel nostro Stato”.

Non sono certo mancate le critiche e le proteste, compresa quella del deputato democratico Anthony DeLuca che ha spaccato un uovo su una padella sul pavimento dell’aula durante il dibattito, imitando una famosa pubblicità “antidroga”: “questo è il tuo cervello con le droghe”, ha detto, mentre esortava a non votare.

Durante i lavori parlamentari vi sono state numerose modifiche al provvedimento iniziale. In particolare sarà consentito solo ai pazienti che si curano con marijuana medica di avere fino a cinque piante di cannabis in casa, e non vi è più un meccanismo automatico di cancellazione delle condanne per cannabis. Ora le condanne per quantità di cannabis fino a 30 grammi saranno passeranno attraverso un processo di clemenza di iniziativa del governatore, che non richiede alle persone di avviare il processo. Per quantità da 30 a 500 grammi, si potrà presentare una petizione al tribunale per cancellare la condanna. Sono state inoltre aggiunte nuove disposizioni sul conflitto di interessi, che vietano ai legislatori e ai loro familiari, nonché ai dipendenti statali, di ottenere una licenza commerciale per produrre o vendere cannabis per due anni. Infine si costituirà una Task Force guidata dalla Polizia dello Stato per valutare le migliori pratiche per prevenire e verificare la guida sotto effetto di cannabis.

“La criminalizzazione della cannabis in Illinois sta volgendo al termine. Sebbene questo disegno di legge non sia perfetto, fornisce agli adulti un percorso per ottenere e consumare cannabis legalmente. Espande inoltre l’accesso e i diritti per i pazienti. È importante sottolineare che il disegno di legge fornisce un sollievo necessario a coloro che sono più danneggiati dall’eredità del proibizionismo e permette a coloro che sono stati maggiormente danneggiati dalla criminalizzazione della cannabis di entrare in questo nuovo settore”, ha affermato Dan Linn, direttore esecutivo di NORML dell’Illinois. “Questo è il miglior disegno di legge che possiamo ottenere attraverso una legge in questo momento, ma siamo fermamente convinti che l’Illinois debba adottare ulteriori norme in futuro, in particolare, il diritto degli adulti di coltivare piante di cannabis per uso ricreativo personale”.

La previsione di budget prevede che le vendite di cannabis ricreativa portino 57 milioni di dollari nel bilancio di quest’anno e 140 milioni di dollari l’anno prossimo. A regime le entrate potrebbero raggiungere i 500 milioni di dollari annui.

La firma del Governatore J.B. Pritzker che durante la sua campagna elettorale aveva sostenuto la proposta di legalizzazione della cannabis è arrivata il 25 giugno. Commentando l’approvazione ha dichiarato: “lo stato dell’Illinois ha fatto la storia, legalizzando l’uso ricreativo della cannabis per gli adulti con l’approccio più centrato sull’equità della nazione. Questo avrrà un impatto che tasformerà il nostro stato, creando opportunità nelle comunità che ne hanno più bisogno e dando a molti una seconda chanche”.