[Da NORML] Washington , DC – La  Food and Drug Administration ha approvato due studi clinici per valutare l’efficacia del cannabidiolo (in sigla CBD) , un cannabinoide senza effetti psicoattivi presente nelle piante di canapa , nel trattamento dell’epilessia pediatrica non trattabile altrimenti. I due studi approvati avranno luogo alla New York Medical School e all’Università della California a San Francisco, secondo quanto riportato on-line  sulla rivista di O’Shaughnessy. Le formulazioni di cannabidiolo nelle prove saranno forniti dalla britannica GW Pharmaceuticals, che produce farmaci con principi attivi estratti dalla cannabis, tra cui il Sativex.

Il cannabidiolo è stato documentato possedere una varietà di proprietà terapeutiche in modelli preclinici, tra cui l’attività anti-epilettica. Gli studi clinici hanno dimostrato che la somministrazione orale di CBD è “sicura e ben tollerata” in soggetti sani.

Negli ultimi mesi diverse trasmissioni nazionali hanno messo in evidenza l’uso di oli ricchi di CBD per il trattamento di crisi epilettiche associate a una forma pediatrica di epilessia intrattabile nota come sindrome di Dravet.

Per ulteriori informazioni, potete visitare il sito on-line di O’Shaughnessy: http://www.beyondthc.com/comes-now-epidiolex-fda-approves-ind-studies-of-cbd/.