Niente più lecca-lecca, caramelle e gomme da masticare al gusto di marijuana per i teenager della Georgia. Almeno è quanto vorrebbe una proposta di legge presentata al Parlmento statale da alcuni deputati. I dolciumi in questione contengono un aroma prodotto da olio di cannabis considerato legale, e hanno nomi che fanno chiaro riferimento alla droga, come “Kronic Kandy” e “Pot Sucker”.

Il testo di legge sostiene che questi prodotti al sapore di marijuana “danno agli adolescenti la falsa idea agli adolescenti che la marijuana sia qualcosa di sicuro e divertente”. Per i trasgressori, sorpresi a vendere i prodotti ai minori, viene proposta una multa di mille dollari. I produttori, da parte loro si difendono, sostenendo che tali dolci non sono nocivi, sono completamente legali, e che ne viene consigliata la vendita solo agli adulti.

Non è la prima volta che il governo della Georgia tenta di mettere al bando i dolci alla cannabis. L’anno scorso, il deputato democratico di Atlanta Vincent Fort aveva cercato di far approvare una proposta di legge ancora più severa: il bando totale delle vendite, anche agli adulti, e fino a 5 anni di reclusione per i trasgressori. La proposta non aveva tuttavia raggiunto i voti necessari in Senato, all’epoca controllato dai repubblicani. “Questa volta spero che avremo più chance” ha commentato uno dei promotori di quest’ultima iniziativa, il deputato statale repubblicano Judy Manning, che presiede anche la comissione Giovani della Camera della Georgia.

I dolci al gusto di marijuana sono già stati banditi nelle città di Chicago e New York, e nelle contee di Alameda, in California, e Suffolk, nello stato di New York.