Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Modulo introduttivo di WOM

Giugno 23 @ 17:00 - Luglio 7 @ 19:30

WOM self empowerment
Tempo di lettura: 2 minuti

WOM – Women On Movement
Progetto di self empowerment per donne detenute

Il progetto WOM – Women On Movement promosso da La Società della Ragione Onlus e realizzato con il sostegno dell’otto per mille della Chiesa Valdese prende spunto dall’esperienza positiva del progetto di ricerca –azione denominato WIT- Women in Transition, sempre finanziato dall’otto per mille della Tavola Valdese, con cui nel 2018 in due carceri della Toscana sono stati sperimentati gruppi di self-empowerment (definiti “laboratori”) tra donne detenute, condotti da esperte della SdR. L’approccio di empowerment in carcere e l’esperienza dei “laboratori” di self empowerment con donne detenute sono anche documentati nel volume di S.Ronconi e G.Zuffa (2020) La prigione delle donne. Idee e pratiche per i diritti, Ediesse, Roma (pp.206).

L’attuale progetto WOM si propone di estendere l’esperienza dei laboratori di self empowerment fra donne detenute attraverso le seguenti azioni:

  • Aprire un confronto nell’ambito del contesto carcerario ai vari livelli sulla tematica della differenza di genere, sull’approccio di empowerment in carcere, sull’esperienza dei “laboratori” di self empowerment con donne detenute.
  • Attivare moduli di formazione rivolti a operatori e a operatrici (volontari e professionisti) del settore penitenziario per la conduzione dei gruppi di self empowerment con le donne detenute (“laboratori”) assicurando il contributo di expertise maturato dalla SdR.
  • Promuovere nuove esperienze di laboratori di self empowerment, con la conduzione di operatori/ci ad hoc formati e con opportuna supervisione

Il percorso formativo

Il percorso formativo ha come obiettivo l’elaborazione di un modello di intervento di self empowerment mirato alle donne detenute, attraverso:

  • la condivisione e l’acquisizione di contenuti teorici e metodologici, inerenti le dinamiche del contesto carcerario, le tematiche di genere, l’empowerment e il self empowerment, gli approcci autobiografico e di autoeducazione
  • il training mirato alla conoscenza, all’utlizzo contestualizzato e alla sperimentazione di specifiche metodologie e strumenti di lavoro utili al sostegno al self empowerment delle donne

Primo modulo formativo (on line)

Dedicato ai contenuti teorici, metodologici, e di contesto, si articola in tre sessioni

  • Prima sessione, mercoledì 23 giugno, 17-19.30
    Differenza femminile, relazioni, soggettività: esperienze e problematiche nel carcere di oggi.
    – Uno sguardo al carcere delle donne, Rebibbia e non solo: relazione di Susanna Marietti, coordinatrice nazionale di Antigone
    – L’esperienza di Venezia: relazione di Maria Teresa Menotto, Associazione Il granello di senape
    – Leggere insieme nel carcere di Messina: Giusi Furnari, docente di storia della filosofia, Università di Messina
    Coordina: Grazia Zuffa (responsabile progetto WOM)
  • Seconda sessione, mercoledì 30 giugno, 17.00-19.30
    Lo empowerment in carcere
    L’approccio di empowerment: relazione di Micaela Castiglioni (Università Bicocca Milano- Gruppo NUSA- Nuove soggettività adulte)
    Esperienze:
    Il corpo femminile: sessualità e prevenzione: Anna Manao e Daniela Bertolini (Il Granello di senape, carcere della Giudecca, Venezia)
    Donne e istruzione superiore in carcere: Carlo Alberto Romano (Università di Brescia, Conferenza Nazionale dei Delegati dei Rettori per i Poli Universitari Penitenziari – CNUPP)
    Coordina: Susanna Ronconi
  • Terza sessione, mercoledì 7 luglio, 17.00-19.30
    L’esperienza dei “laboratori”. Autoeducazione e metodologie autobiografiche
    Il metodo autobiografico: relazione di Barbara Mapelli (Università Bicocca Milano- Gruppo NUSA- Nuove soggettività adulte e Università delle Donne di Milano)
    Esperienze:
    Autobiografia e self empowerment: Liz O’Neill (esperta nel metodo autobiografico, Società della Ragione)
    Scrivere di sé in carcere: Adriana Lorenzi (direttrice di Spazio. Diario aperto dalla prigione, CC di Bergamo)
    Coordina: Susanna Ronconi

Ogni incontro include: spunti teorici e metodologici; dialoghi con esperienze concrete; confronto tra relatrici/ri e partecipanti.

Le tre sessioni si tengono online nei giorni 23 e 30 giugno, 7 luglio

Partecipazione: aperta previa iscrizione: https://attendee.gotowebinar.com/register/3805185858009738512

La frequenza ai tre incontri è necessaria per l’iscrizione al successivo modulo di training.

Dettagli

Inizio:
Giugno 23 @ 17:00
Fine:
Luglio 7 @ 19:30
Categoria Evento:
Tag Evento:
, ,
Sito web:
https://attendee.gotowebinar.com/register/3805185858009738512