il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

Mi cercarono l’anima. Storia di Stefano Cucchi

Presentazione del volume di Duccio Facchini e Reading con INGRESSO GRATUITO presso l’Ambracadabra de L’Ambretta a Roma il 22 ottobre.

Mi cercarono l'animaMi cercarono l’anima. Storia di Stefano Cucchi
Reading con INGRESSO GRATUITO presso l’Ambracadabra de L’Ambretta
Piazza Giovanni da Triora, 15, 00154 Roma

“Presunta morte naturale” è l’epitaffio di Stefano Cucchi, morto a Roma il 22 ottobre 2009 all’ospedale-carcere “Sandro Pertini”. Una settimana prima era stato arrestato per spaccio: sette giorni nelle mani dello Stato, dai carabinieri alla polizia penitenziaria, dai magistrati ai medici di carcere e ospedale. La famiglia lo rivedrà dietro una teca di vetro: sul suo corpo, inequivocabili segni di percosse. Ma lo Stato, dopo averla alzata, nasconde la mano, negando la propria responsabilità. Ne è prova la sentenza di primo grado del processo, che commina pene lievi ai medici, assolvendo i tre agenti di polizia penitenziaria imputati solo per lesioni. Il pestaggio, infatti, è riconosciuto ma resta “orfano”. Un’inchiesta dalla parte dei “vinti” che – minuto per minuto, attore per attore – recupera le testimonianze accantonate, le ragioni delle parti civili e depura i fatti da ogni omissione. Ma non solo: affronta temi qualil “l’esercizio esclusivo della forza” da parte dello Stato, il reato di tortura, la legge Fini-Giovanardi sulle droghe.

Interverranno:
Duccio Facchini
Rita, Ilaria e Giovanni Cucchi
L’on. Luigi Manconi e Valentina Calderone dell’associazione A buon diritto
L’avv. Fabio Anselmo,
Patrizio Gonnella dell’associazione Antigone

Sarà presente con un banchetto informativo ACAD – Associazione Contro gli Abusi in Divisa – Onlus

Lun, Ottobre 21 2013 » Agenda | 1900 visite |

Lascia un commento