il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

Slogan sui monumenti: mailbombing dell’Ascia

Iniziativa dell’Ascia che volentieri diffondiamo.

Il direttivo dell’Ascia ha lanciato una campagna di mailbombing a seguito dell’iniziativa del Dipartimento antidroga e di alcuni comuni italiani di proiettare su 13 monumenti lo slogan “chi compra droga finanzia le mafie, le loro violenze, il terrorismo”:

Oggetto:Iniziativa del DPA

Testo:

Egr.gi Sig.ri Sindaci e Alti Rappresentanti delle Istituzioni dello Stato, venuto/a a conoscenza dell’iniziativa promossa dal DPA e sostenuta dal Vostro Comune e dalle Vostre Cariche, il/la sottoscritto/a esprime dissenso, in quanto avverte nell’attuale legge Fini-Giovanardi, che persegue in modo particolare il coltivatore e consumatore in proprio di cannabis, la causa principale del successo della criminalità organizzata nel mercato dell’illecito e dell’approccio, da parte di intere fasce sociali, a sostanze letali che questo mercato detiene e propone a livello monopolistico.
Ritengo che solo attraverso la regolamentazione domestica di cannabis possa essere tolto alla mafia il pericoloso mercato degli stupefacenti e colpiti gli interessi che procura, salvaguardando inoltre molti giovani dalla confusione che la legge provoca, paragonando la cannabis all’eroina.
Il senso di alta responsabilità di chi è chiamato ad essere punto di riferimento della collettività, non dovrebbe per semplice “buonismo” avallare iniziative che nei fatti ottengono esattamente l’opposto di quanto sostengono.
In fede

Destinatari:

segreteria.sindaco@comune.torino.it, segreteria.vicesindaco@comune.torino.it, comunegenova@postemailcertificata.it, sindaco@comune.bologna.it, sindaco@comune.venezia.it, segreteria.sindaco@comune.verona.it, sindaco@comune.fi.it, sindacoboccali@comune.perugia.it, sindaco@comune.roma.it, sindaco@comune.napoli.it, protocollo@pec.comune.lecce.it, presidenza.repubblica@quirinale.it, schifani_r@posta.senato.it, segr.pres.fini@camera.it, ascia@legalizziamolacanapa.org

Al sindaco di Palermo Leoluca Orlando, a quello di Bari Michele Emiliano e a quello di Cagliari Massimo Zedda, penseremo noi ad inoltrare il comunicato tramite i form previsti per i contatti con i loro Comuni.

Fidiamo nella vostra massiccia partecipazione perché se il DPA continua a fare propaganda insulsa e pericolosa noi abbiamo il dovere di cercare di fermarli.

Mer, Giugno 27 2012 » Senza categoria | 3477 visite |

Lascia un commento