il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

La sentenza che aspettavamo

Grande risalto su giornali e telegiornali per la sentenza in prime time dell’appello del caso di Meredith Kercher. Intanto a Perugia va avanti il processo per la morte in carcere di Aldo Bianzino e a Parma Emmanuel Bonsu ottiene giustizia.

Grande risalto su giornali e telegiornali per la sentenza in prime time dell’appello del caso di Meredith Kercher. Non fosse che a Perugia negli stessi giorni si tiene anche il processo contro una guardia carceraria per omissione di soccorso e falsificazione di registro, ultimo scampolo di giustizia possibule nel caso della tragica morte in carcere di Aldo Bianzino, potremmo anche giustificare tale interesse mediatico.

Ma tant’è, l’Italia è ancora questa. E per fortuna invece da Parma arriva nelle stesse ore una sentenza che ci interessa molto di più: sono stati condannati i vigili della task force parmense che picchiò selvaggiamente il povero Emmanuel Bonsu. Condanne abbastanza pesanti, che ora saranno oggetto di appello, ma che almeno danno la speranza che in questo paese si possa ancora parlare di rispetto dei diritti delle persone, anche se detenute. E che, finita la sbornia securitaria, si possa in un futuro prossimo finalmente mettere in discussione le modalità di intervento delle forze dell’ordine nel nostro paese.

mar, ottobre 4 2011 » Senza categoria | 1810 visite |

Lascia un commento