il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

Proposition 19 allo sprint finale

Gli ultimi due sondaggi pubblicati martedì mettono ancora in luce le difficoltà per il fronte antiproibizionista a pochi giorni dal voto per la Proposition 19, il referendum per la tassazione e legalizzazione della Marijuana in California. A

Gli ultimi due sondaggi pubblicati martedì mettono ancora in luce le difficoltà per il fronte antiproibizionista a pochi giorni dal voto per la Proposition 19, il referendum per la tassazione e legalizzazione della Marijuana in California. Anche se secondo i promotori – che hanno raffrontato i risultato di sondaggi con interviste robotizzate e non – il declino dei favorevoli nei sondaggi è anche dovuto allo stigma sociale legato al consumo di canapa, tema peraltro entato fortemente in campo con la pesante campagna proibizionista delle ultime settimane.

L’ultimo sondaggio (PPP) vede in vantaggio i no, con il 48%, mentre i favorevoli si fermerebbero al 45%. Un altro sondaggio (Suffolk University poll) darebbe invece il referendum perdente di larga misura (55% a 40%).

Il cospicuo finanziamento alla campagna da parte di George Soros però potrebbe aiutare negli ultimi giorni di campagna, mentre si segnala la presa di posizione anche di alcuni ex capi di polizia, come J. MacManara protagonista di uno degli ultimi spot a sostegno della Proposition 19:

mer, ottobre 27 2010 » Senza categoria | 2362 visite |

3 Responses

  1. Franco ottobre 28 2010 @ 16:15

    seguo la proposition 19 da quando è partita…
    fallirà misermente putroppo sono ancora troppi i nati ante 1960 in circolazione.
    per poter eliminare il proibizionismo occorreranno altri 10-15 anni (vorrei sperare che queste possano diventare le classiche “ultime parole famose” ma non ci credo tanto).

  2. LIBERODIDECIDERE ottobre 29 2010 @ 11:28

    OVVIAMENTE PER COLPA DI POCHI DEFICIENTI SARA’ DIFFICILE,MA CI SPERIAMO!!

  3. psyenrico novembre 2 2010 @ 13:20

    ..forse se Obama non dicesse delle cose per poi rimangiarsele ci sarebbe qualche probabilità di più. purtroppo si rivela anche lui per quello che è.

Lascia un commento