il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

Il dies irae è vicino

Il disegno di legge Alfano sulla detenzione domiciliare per scontare l’ultimo anno di pena era una schifezza, ora dopo gli emendamenti è una provocazione. La proposta di Alfano si è rivelata una mistificazione, resa evidente dalla protervia demagogica di Maroni. Anche l’opposizione non è innocente, distinta tra la latitanza, l’inconsistenza e il giustizialismo. Come Cartello […]

Il disegno di legge Alfano sulla detenzione domiciliare per scontare l’ultimo anno di pena era una schifezza, ora dopo gli emendamenti è una provocazione.

La proposta di Alfano si è rivelata una mistificazione, resa evidente dalla protervia demagogica di Maroni.

Anche l’opposizione non è innocente, distinta tra la latitanza, l’inconsistenza e il giustizialismo.

Come Cartello delle associazioni che si occupano del carcere e delle droghe abbiamo proposto a Giovanardi e al Parlamento una proposta seria e praticabile per far uscire subito dalle galere migliaia di tossicodipendenti ingiustamente detenuti e di rilanciare le misure alternative. Era un’occasione per trasformare la proposta Alfano in una riforma sotto il segno dell’umanità e della giustizia.

La risposta è un nulla disarmante: assistiamo a una penosa farsa.

Consigliamo a questo ceto politico scadente, per carità di patria, di lasciar perdere. Il tempo del dies irae si avvicina.

Franco Corleone

Mer, Maggio 12 2010 » Senza categoria | 1239 visite |

One Response

  1. enrico Giugno 3 2010 @ 16:28

    credo che l’unica cosa che il “governo” debba e possa fare concretamente è modificare la legge “fini-giovanardi”!!!
    solo questo eliminerebbe il problema carceri!!
    non ci si può accontantare di qualche sparata del ultimo politico “esperto” (alfano, giovanardi..) di turno che cerca di creare una misera soluzione per un problema che essi stessi hanno creato e vogliono continuare a mantenere per chiari interessi economici personali, vedi privatizazione delle carceri.
    credo che ne le associazioni, i forum o tutti i cittadini che si battono per questa evidente emergenza debbano contrattare su queste frivolezze politiche quando basterebbe un niente per far completamente cambiare le cose.
    la “fini-giovanardi” va urgentemente modificata!!!

Lascia un commento