il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

Il Rototom agevola la Pace

Per l’UNESCO il Rototom agevola la “Pace e la Nonviolenza”. Per la procura di Tolmezzo l’uso di marijuana. Cose che succedono in Italia.

In Italia possono succedere davvero tante cose. Accade ad esempio che un evento musicale di livello mondiale come il Rototom Sunsplash Festival venga costretto a espatriare sotto i colpi repressivi della legge sulle droghe di Fini e Giovanardi, proprio mentre l’UNESCO lo riconosce come “Evento Emblematico del Decennio Internazionale per una Cultura di Pace e Non Violenza (ONU – UNESCO dal 2001 al 2010) e come attività connessa di Cultura Sin Fronteras, CSF, e del Seminario Interdisciplinario Mundial permanente de “La Cultura de Paz y No Violencia” dell’ONU (UNESCO-IPT-UCM).”

In particolare nell’ultimo anno del Decennio Internazionale della “Cultura di Pace e Non Violencia”, dichiarato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite “Anno Internazionale della Biodiversità”, è stato concesso il riconoscimento perchè le attività del Rototom Sunsplah Festival “favoriscono il dialogo e la pace tra le civilizzazioni e i popoli del mondo”, danno “voce a iniziative di critica e cultura sulla Pace e ciò che la rende possibile e impossibile”, danno particolare attenzione “all’ambiente e allo sviluppo dell’arte, ecologia e sviluppo sostenibile”.

Insomma, come sempre è questione di intepretazione: per l’Organizzazione delle Nazioni Unite il Rototom agevola la cultura della Pace e della Nonviolenza, per la procura della Repubblica di Tolmezzo l’uso di sostanze stupefacenti.

?(via fioreblog)

Gio, Maggio 6 2010 » fuoriditesta | 1215 visite |

Lascia un commento