il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

Solidarietà a Luca e Davide

E’ di questi giorni la notizia della conferma da parte della Cassazione dell’estradizione di Luca Zanotti, universitario di 24 anni che vive a Santarcangelo di Romagna e che tre anni fa fu preso dalla polizia greca insieme a un amico con 21 grammi di hashish, mentre era in vacanza a Kalamata. Si tratta di carcere […]

E’ di questi giorni la notizia della conferma da parte della Cassazione dell’estradizione di Luca Zanotti, universitario di 24 anni che vive a Santarcangelo di Romagna e che tre anni fa fu preso dalla polizia greca insieme a un amico con 21 grammi di hashish, mentre era in vacanza a Kalamata.

Si tratta di carcere preventivo, in caso di condanna, rischia da 2 a 10 anni di reclusione e una multa da 29 mila a 290 mila euro. Il suo amico 29enne Davide D’Orsi, che lo accompagnava in quel viaggio sta attendendo l’esito del suo appello per il 28 agosto.

Oltre all’esprimere solidarietà (vai alla petizione) da parte di Fuoriluogo.it a queste due vittime della war on drugs (italiana e greca), citiamo ciò che ha scritto Luca sul blog:

Ieri 21 agosto la cassazione ha deciso del mio futuro prossimo (spero), confermando la decisione della corte d’appello di bologna.
Anche per loro posso andare in grecia, consegnato dalle autorità italiane alle autorità greche che, non appena mi avranno fra loro, mi porteranno in carcere ad aspettare un processo che non si sa nè quando inizierà, nè quanto durerà.
Io i miei amici i miei genitori e parenti eravamo tutti preoccupati per l’esito di questa faccenda ma eravamo fiduciosi in una conclusione positiva della questione in mio favore.
Ma la giustizia italina ha fatto il suo corso e questo è l’esito.
Ora dovrò aspettare solo che l’ordinanza sia resa effettiva dalla corte di bologna, che renderà disponibile la mia cattura da parte delle forze dell’ordine italiane.
Quando?…
Questo chiaramente non è dato saperlo, anche se credo che la decisione più razionale sia aspettare anche la sentenza di Davide il 28 Agosto..
In realtà, sapevo benissimo del processo che era in corso in Grecia, ma in questi anni, per via di mancata comunicazione fra noi e loro, non ci stavo più pensando;
sicuramente non era nostra intenzione fare la parte dei latitanti, anche se poi è proprio così che è andata a finire….
Questa proprio non la mando giù,
non pensavo proprio che sarebbe andato a finire così il giudizio, quello che chiedevo era solo di andare la’ da cittadino libero ad effettuare il processo, ora le prospettive sono solo il carcere preventivo…proprio come i latitanti.
Ora attendo, anche se è tutto ciò che ho fatto quest’estate, non so con quale speranza, probabilmente che qualcuno fra i detenuti nel carcere greco parli italiano o inglese..
La cassazione è l’ultimo grado di giudizio,, ora forse solo la diplomazia potrebbe fare qualcosa…forse

Qui il servizio del tg2 del 23 agosto:

Dom, Agosto 24 2008 » Senza categoria | 2769 visite |

One Response

  1. Roberto Settembre 8 2008 @ 09:49

    Peso che sono stato alla manifestazione organizzata a S.Arcangelo per dire no alla loro estradizione e sembrava un mix tra un meeting di rinnovamento dello spirito e una convention di forza italia.
    Con lui a dire al microfono “mi pento” e il suo prete a dire “sui è convertito”,”non lo fa più”.
    E l’onorevole Pizzolante di Forza Italia dal palco ad annuciare il proprio interessamento.
    Una cosa vomitevole
    E tutto questo invece che dire “non ho fatto nulla di male” .
    Una manifestazione che ha preso una piega di cattodestra che piu non si poteva..

Lascia un commento