il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

Sondaggio Alto Adige su personaggio dell’anno: votate per il dr. Francesco Teatini

Riprendiamo, in ritardo, un appello del Notiziario Aduc: Il quotidiano Alto Adige sta svolgendo un sondaggio per premiare il personaggio dell’anno. Rivolgiamo un appello a tutti i lettori a votare per il dr. Francesco Teatini, il primo neurologo in Italia ad aver prescritto un farmaco cannabinoide a pazienti farmaco-resistenti affetti da sclerosi multipla, garantendo speranza […]

alto adigeRiprendiamo, in ritardo, un appello del Notiziario Aduc:

Il quotidiano Alto Adige sta svolgendo un sondaggio per premiare il personaggio dell’anno. Rivolgiamo un appello a tutti i lettori a votare per il dr. Francesco Teatini, il primo neurologo in Italia ad aver prescritto un farmaco cannabinoide a pazienti farmaco-resistenti affetti da sclerosi multipla, garantendo speranza e dignita’ a persone colpite da un duro destino.
Ricordiamo che i farmaci derivati dalla cannabis -come “Sativex” e “Bedrocan”- possono costituire l’unica speranza per migliaia di pazienti di lenire in maniera efficace i terribili effetti della malattia, come dimostrano le loro testimonianze e i numerosi studi scientifici sull’argomento. Purtroppo, a causa di preconcetti e ignoranza, questi farmaci sono ancora poco conosciuti e non sono registrati in Italia. Solo recentemente, grazie a medici come il dr. Teatini, il ministero della Salute ne ha autorizzato l’importazione dall’estero. Ma cio’ richiede una lunga e costosa procedura per ottenere le necessarie autorizzazioni. Se il paziente non e’ in ricovero ospedaliero, infatti, il farmaco puo’ costare fino a 600 euro al mese, un costo proibitivo per chiunque riceva un normale salario.
A Bolzano, proprio grazie al contributo del dr. Teatini, e’ oggi possibile per molti pazienti ricevere il farmaco gratuitamente in regime di Day Hospital. Altre realta’ locali hanno seguito l’esempio di Bolzano, ma si possono ancora contare sulle dita di una mano. Ci auguriamo che, premiando il lavoro e l’impegno del dr. Teatini, altri medici in altri ospedali possano seguire il suo esempio.
Questa la testimonianza di Stefano Balbo, il primo paziente in Italia ad aver ricevuto gratuitamente il “Sativex”:
“Grazie al contributo del dr. Teatini sono stato il primo paziente italiano di sclerosi multipla ad avere ricevuto il Sativex gratuitamente in regime di Day Hospital. Grazie a lui, ora siamo in molti ad aver ripreso una vita dignitosa e serena. Mi auguro che altri medici possano prendere esempio da questo grande uomo.”.

Siete forse in tempo per votare, qui: http://temi.repubblica.it/altoadige-sondaggio?pollId=449

Dom, Dicembre 30 2007 » Senza categoria | 1919 visite |

Lascia un commento