il Blog di Fuoriluogo.it

Droghe e Diritti

Difendiamo il Rototom Sunsplah! Solidarietà a Filippo Giunta.

Il Rototom Sunsplash è sotto attacco, accusato dall’autorità giudiziaria di “agevolazione all’uso di marijuana”. Questa criminalizzazione di un importante evento culturale si avvale, non a caso, di una delle norme più ideologiche e antigarantiste della legge Fini-Giovanardi. Aderisci all’appello a sostegno di Rototom su www.fuoriluogo.it. This petition is not enabled

rototom Il Rototom Sunsplash è sotto attacco, accusato dall’autorità giudiziaria di “agevolazione all’uso di marijuana”. Questa criminalizzazione di un importante evento culturale si avvale, non a caso, di una delle norme più ideologiche e antigarantiste della legge Fini-Giovanardi. Aderisci all’appello a sostegno di Rototom su www.fuoriluogo.it.

This petition is not enabled

gio, novembre 19 2009 » Senza categoria | 1469 visite |

Breaking the taboo

15 Responses

  1. Fabrizio Franchellucci novembre 19 2009 @ 23:14

    E’ una vergogna che dopo aver negato la possibilita’ di svolgere la fiera della canapa , la quale tra l’altro era alla 6a edizione , ora vogliono negare anche il diritto di svolgere il Rototom sunsplash che sono gia’ svariati anni che si svolge ogni anno !
    Continuano a negare che la Canapa e’ una medicina , nonostante sia venduta in farmacia in quasi tutto il mondo e usta a scopo terapeutico da milioni di persone nel globo !

  2. andrea novembre 20 2009 @ 12:50

    davvero assurdo…

    cosa aspettano a mettere sotto accusa il parlamento per eccesso di abuso DI C O C A I N A.

    FACCIAMO I DURI VA BENE, MA FACCIAMOLO CON TUTTI CAZZO

  3. Jonathan Tartaglia novembre 21 2009 @ 18:10

    Una buffonata unica…con tutti i PROBLEMI VERI che vigono in Italia, questi cervelloni vogliono incriminare gli organizzatori di un bellissimo festival quale il Rototom di agevolare l’uso di erba…..e poi cosa ci stupiamo???siamo in Italia!!!
    Guardacaso tutte le discoteche più in voga dove la coca scorre a fiumi da anni sono tuttora aperte…ed i parlamentari si rifiutano al narcotest….cara Italia

  4. morris novembre 21 2009 @ 23:01

    sono arrabbiato,la chiesa ha al suo interno falsi profeti,stuprano,approfittano delle debolezze altrui,(vedi iene),fanno schifo!!!! per me bob era un apostolo di dio,come giovanni battista,un grande sacerdote con un anima immensa, IL VERO PAPA NERO,ONE LOVE!!!!!!!

  5. Matteo Casamonti novembre 22 2009 @ 20:07

    E’ una vergogna, un’attacco alla libertà di far circolare arte ed idee, in poche parole CULTURA, che sembra faccia paura a questo governo.
    Sul proibizionismo invece ho un’altra riflessione: perchè si inasprisce legalmente il proibizionismo mentre le autorità fanno poco o niente per fermare il traffico di droga? non ho mai sentito dire a uno spacciatore “no, non ho niente, hanno intercettato la partita”.. Questo significa che è solo un’infinitesima parte ciò che viene fermato. Sommando le due cose, il mio timore è che proibizionismo+non controllo=traffico illegale. Non sarà che lo stato è ancora in trattativa con la mafia?
    Più o meno d’accordo, pensiamo che con la sola legalizzazione della marijuana (controllata naturalmente)si potrebbe togliere almeno un quarto degli interi profitti della mafia. E visto che nei fatti ogni cittadino sa dove trovare una dose e non gli viene impedito di comprarla, credo che ci siano interessi a mantenere questo status quo.

  6. Yasar novembre 23 2009 @ 19:19

    Salviamo il Rototom!!!

  7. aniello violetti novembre 25 2009 @ 15:26

    se ne dovrebbero fare tanti di rototom in questa nazione allo sbando di documenti a posto e di imbrogli a palla .una nazione di senatori ministri presidenti sindaci collusi col malaffare in chiesa la domenica .SONO DELUSO ANZI CHE DICO DELUSISSIMO puntare il dito contro che cosa poi HA che bravo politico il presidente della regione forse non essendo un uomo felice e sessualmente appagato la felicita altrui lo fa incazzare……. uomo piccolo politicamente e umanamente

  8. ste novembre 25 2009 @ 15:54

    non me ne frega un cazzo

  9. fiore novembre 25 2009 @ 18:45

    amen

  10. luca novembre 26 2009 @ 11:19

    RIDICOLI. Il Rototom non si tocca. Massimo rispetto e solidarietà a Filippo Giunta.

  11. Davide novembre 26 2009 @ 16:48

    Ho poche speranze… in tanti anni non é mai stata fatta una “prevenzione”, ma solo repressione… VERGOGNA! FREE ROTOTOM!

  12. enrico frate novembre 27 2009 @ 13:08

    Purtroppo l’ignoranza regna sovrana fra i nostri “beneamati” politi!! Hanno iniziato con il perseguitare i rave e adesso i concerti reggae, fra un pò passeranno a censurare i concerti metal e fra qualche anno elimineranno la musica perchè incita al uso di droghe!!
    questa è la fine che farà la cultura musicale con questo governo che proibisce sempre di più alla gente comune e se la spassa fra coca, giovani ragazze e super feste in mega ville.
    Non capisco come fanno tanti ragazzi, giovani, che sono a contatto diretto con queste realtà, a non capire che abbruttimento sta passando l’italia e continua a difendere certi comportamenti anti-democratici di questi padroni!

  13. anti coi guanti dicembre 9 2009 @ 16:29

    dal 1986 la mia vita dedicata alla musica ..e nasce l’ anti apartheid..una generazione sempre alla ricerca della buona musica..e tra il Mythos .dopo la chisura di moltio locali come il typoon e il cosmic ..cominciai ad organizzare feste afro e reggae poi 10 anni in radio e molte occupazioni anni 90 nasce il rototom sunsplash ed gia ero noto come l’ anti coi guanti ..contentissimo che un locale come il rototom potesse aiutare la musica e diffonderne i contenuti sociali..un’ avventura anni e anni di impegno e son state aiutate molte band e son nati centinaia di sound . e son stati incisi tantissimi cd –mi ricordo quando ero nelle posse ,,coi nuovi briganti ed i sud sound system i 99 posse e il generale..e gli africa unite…tantissimi concerti che son serviti pewr far amicizia per conoscere tante persone e molti di noi an trovato l’ amore. il ROTOTOM e’ stato una cosa grande per l’ italia ed ora …???…questoi il premio—son anni che in italia si punisce e il danno e’ gigantesco le mafie ci lucrano e gli innocenti son perseguitati..noi che vogliamo la pace e sima contro le mafie noi che non accettiamo lo sfuttamento e non vogliamo la distruzione del nostro bel mondo ??? io ringrazio il rototom dell’ aiuto io pure posso dire di essere stato sempre aiutato e grazie a loro che ho inciso gia’ 6 cd tra cui SALVA LA FORESTA…non mi arrendo e faro’ di tutto per far sapere la verita e far votare un anti capitalismo e spero che voti anche quel cretino che non gliene frega niente,,,,,e’ anche per lui che sto lottando…blesss e ciao a tutti voi..

  14. Luca Tartarelli dicembre 9 2009 @ 22:21

    Sé devo essere sincero,non mi sorprende………. che,dato alla mentalitá Italiana sopra queto tipo di festival,un giorno ho l’alto avrebbero trovato la scusa per toglierelo di mezzo(troppe veritá danno fastidio).Unaltra veritá é quella che per poche persone che entrano nel festival vendendo merda chimica,dando unaltro aspetto alla festa,alla fine lo pagano quelli che veramente credono nell’evento.Sono sicuro che sé tutte le persone che sanno quello che veramente é il sunsplash non lasceranno che l’ingnoranza celata nei politici italiani,possano distruggere un evento di tale importaza per la cultura.ONE LOVE!!!!!!!!

  15. Nicole Jewitt febbraio 15 2010 @ 23:01

    Io agevolo!

4 Pings

  1. Non processate Bob Marley | fiore|blog novembre 19 2009 @ 15:13
  2. Rototom libero, Rototom legale ( Libertà Musica ) - Il blog di Marcello Saponaro novembre 20 2009 @ 02:53
  3. Verdi di Ferrara » Non arrestate Bob Marley novembre 21 2009 @ 12:14
  4. Non processate Bob Marley | BASEVERDE novembre 25 2009 @ 12:25

Lascia un Commento